Canale YouTube
Visita il mio canale YouTube
#POTAverbs
Phrasal verbs Brescia e Bergamo
Dizione, pronuncia
La erre moscia e la rubrica

Lorenzo Trombini: chi sono

Sul mio sito trovi tutti i video sulla dizione e pronuncia delle parole della lingua italiana che ho pubblicato sul mio canale YouTube (Lorenzo Trombini) a partire dal periodo di lock down. Trovi i #POTAverbs, che sono i phrasal verbs che derivano dal dialetto bresciano e bergamasco, come ad esempio "ho preso dentro lo spigolo". Trovi alcuni trucchi per attori o per aspiranti attori, sempre sotto forma di video. Trovi alcuni copioni teatrali che ho scritto. Trovi una descrizione della mia attività di docente di dizione, recitazione, comunicazione. Trovi i miei showreel (uno showreel è un video di presentazione di un attore durante le sue performance). Trovi infine una pagina dedicata alle news.

Se invece vuoi sapere qualcosa di più su di me prosegui con la lettura

Mi diplomo al Teatro Prova di Bergamo nell'anno 2003... ebbene sì: sono diplomato attore, anche se non è che valga molto, purtroppo... ero ancora un giovanotto quando mi iscrissi alla scuola di teatro Quelli di Grock di Milano. Qui studiai con Fernanda Calati e Maurizio Salvalalio, soprattutto. Poi sono venuti gli stage e le masterclass: Sofia Pelczer (Paolo Grassi, Milano), Mauro Avogadro (Teatro Stabile, Torino), Gennadi Bogdanov (GITIS Mosca) e tanti altri, inclusi un numero indefinito di master di regia con il Teatro dell'Aleph di Bellusco di cui stimo moltissimo il direttore e regista, Giovanni Moleri.

Lorenzo Trombini

Al termine degli studi teatrali, avendo un sacco di tempo libero, decido di iscrivermi a ingegneria, forse per seguire le orme del Maestro Sergei Eisenstein (chi?!? Cerca su Google!), ma contemporaneamente inizio ad insegnare teatro, in una struttura in formazione dal nome Accademia Arte e Vita. Inizialmente sono poche ore, ma con il passare degli anni i corsi aumentano e l'impiego principale diventa questo. Ora insegno in tante strutture pubbliche e private: dalla provincia alla città, dalle scuole elementari all'università.

Lorenzo Trombini

Recito (brutta parola, meglio play) per il teatro, la TV, la macchina da presa: ho la fortuna di essere nel cast di LINKS (sia la web series che il lungometraggio) e OCCULTUS, diretti dal mitico Joe Pastore, dove ho conosciuto tanti amici che qualche volta rivedo sul set con grande piacere. Sono protagonista di puntata ad Alta infedeltà, Forum, Ci vediamo in tribunale. In teatro ho interpretato il pompiere (La cantatrice calva), Enrico Mattei (Diciannove+1), Kenickie (Grease, ero molto giovane).

Presto il volto a vari "commercial": KIA CEED, (con Alex Del Piero e Diletta Leotta), AGOS (Diretto da Harald Zwart), ACER, TIM, Banca Mediolanum, Intred, Masterskill, Global (diretto dal quasi vicino di casa e amico Kobayashi).

Lorenzo Trombini

Ho curato la regia di alcuni spettacoli, la maggior parte dei quali hanno fatto il pienone, ecco un elenco dei più importanti:

  • Sopra le spalle la croce, produzione Crucifixus - Festival di primavera (2011);
  • La cantatrice calva, produzione Teatro delle Ali e Accademia Arte e Vita (2013);
  • La signorina Papillon , produzione Teatro delle Ali e Accademia Arte e Vita (2014);
  • Una specie di Alaska, produzione Teatro delle Ali e Accademia Arte e Vita (2016);
  • Un leggero fastidio, produzione Teatro delle Ali e Accademia Arte e Vita (2016);
  • L'orso, produzione Teatro delle Ali e Accademia Arte e Vita  (2017);
  • Cats - Il musical, produzione Teatro delle Ali e Accademia Arte e Vita (2017);
  • A chorus line, produzione Teatro delle Ali e Accademia Arte e Vita  (2018);
  • Diciannove+1, produzione Teatro Studio e Le ombre di Platone (2018), co-regia, con Fabrizia Boffelli e Carlo Hasan.

Ovviamente dirigo i lavori finali delle classi di teatro, i cosiddetti "saggi", non li elenco altrimenti fondo la tastiera...

Sono papà di due spettacolari ragazzi. Mia moglie è coreografa e insegnante di danza: si chiama Francesca e siamo sposati dal 2001. Noioso forse? Per me non lo è. Questa è la mia vita, per la noia non c'è spazio.