LA DIZIONE DELLA SPOSA

Regole di pronuncia della O chiusa e della E di TUTTI i verbi all'indicativo

Storiella politically correct, per fare esercizio, questa settimana: "La meravigliosa storia d’amore tra attore e aviatore" la trovi con la giusta pronuncia nel video, ma anche trascritta poco più avanti.

Sapevi che la parola sposa va pronunciata con la o aperta? E che ci sono due significati della parola "rosa", a seconda di come metti l'accento? Se non lo sai guarda immediatamente tutto il video... se lo sai... beh, guardalo comunque. Perché imparerai a pronunciare qualsiasi verbo al'indicativo imperfetto!

Regole

Come si pronuncia la E nelle forme verbali all'indicativo imperfetto? Molto semplice, ma occorre sapere il trucco. E poi torniamo sul raddoppiamento fonosintattico, come alcuni di voi hanno chiesto.

Oggi scopriremo come pronunciare la o nelle parole che terminano in ...ore... (come amore) e le parole che terminano in ...osa e ...oso (come sposa)

La meravigliosa storia d’amore tra attore e aviatore

La storiella / esercizio va provata a voce alta, per capire bene la corretta pronuncia delle vocali.

Il ripòso è una còsa molto importante.

Ricordo di un mio amico attóre che non voleva mai farsi un buon sónno, nemmeno dopo le serate in cui aveva recitato la pròsa. Lui èra uno di quelli che si sorreggéva fino al mattino seguente bevendo caffè, accompagnato da molto alcool. Uno molto fiducióso nelle sue forze, insomma.

Ricordo che un giorno conobbe l’amóre: aveva incontrato un misterióso aviatóre: uno splendóre. Non sarebbe stato facile riuscire a diventare spòso senza una spòsa, In un paese che ha l’annóso problema di essere pieno di censóri.

Che poi peggióri censóri sono solitamente gente rósa, piena di rancóre e di dolóre, che poi si scoprono essere pervertiti dannósi. Comunque, sfuggendo ad un famóso ed insidióso inquisitore, gran cultóre dell’eterosessualità, l’attóre e l’aviatóre organizzarono finalmente le loro nozze.

Ma il mio amico attóre, dicendo “io non ho bisogno di riposostètte fuori tutta la notte precedente al matrimonio.

Vuoi che fosse un pomeriggio nuvolóso e molto afóso, vuoi che ‘sto attóre si sentisse vittorióso, vuoi che sia stato l’odore delle ròse, fatto sta che nel momento in cui avrebbe dovuto pronunciare il fatidico “sì”, l’attóre cadde senza pòsa sul polveróso tappeto erbóso e per un momento tutti pensarono “Questo matrimonio non s’ha da fare!”.

Ma il caloróso aviatóre, dimostrando il suo valóre, si prese cura del suo spòso e, una volta passato il colpo di calóre si poterono, finalmente, celebrare le nozze.

Compreso tutto?

Guarda tutte le puntate di dizione sul canale e iscriviti per non perdere nemmeno una pillola! Se hai qualsiasi dubbio commenta il video su Youtube, alla puntata successiva ti risponderò.