UN SOGNO SPORCO CON LO SPOSO

La dizione della O e la pronuncia della E nei verbi

In questa puntata troverai la corretta pronuncia di tante parole, tra cui sogno, sposo, e nell'articolo la storiella, per esercitarti.

Mi raccomando: leggi la storia ad alta voce, per capire come suonano dentro te la o aperta e la o chiusa. Ognuno di noi è fatto a suo modo, ed in qualche maniera è perfetto per sé stesso. Chi meglio di te è in grado di giudicarti? Buona visione!

Regole

Come si pronuncia la E nelle forme verbali al condizionale? Nel video tutti i trucchi.

Oggi scopriremo come pronunciare la o nelle parole mediche che terminano in ...ogn... (esempio cozza) e le parole che terminano in ...oio... (come console, tropici, vomito, gomena... qui c'è un easter egg interessante)

L'accappatoio di vigogna

La storiella / esercizio va provata a voce alta, per capire bene la corretta pronuncia delle O aperte e delle O chiuse. In grassetto le O aperte!

Sia dannato quell’accappatoio di vigogna! Fosti tu a dimenticarlo in corridoio in quell’albergo a Troia. E non ti azzardare a dirmi che potrebbe essere colpa della soia, o della salamoia che abbiamo in maniera così abbondante mangiato a cena, in quel ristorante tappezzato in cuoio in cui era così forte l’odore di fogna. E non accampare nemmeno altre scuse come la noia.

Non appena arrivato sotto alla tettoia di quel mattatoio mi accorsi che mancava qualcosa: “le cesoie? No di certo” dissi a me stesso. Così mi convinsi che tutto era in valigia. Solamente all’aeroporto di Bologna, dove mi venne un freddo boia, pensai che fosse una buona idea mettere l’accappatoio, senza vergogna: insomma: se uno ha bisogno non sta a guardare ogni cosa, soprattutto il parere degli altri.

Fu lì che mi accorsi della tua menzogna, maledetta carogna. Certo, tu non potevi sapere tutta la storia dell’accappatoio di vigogna: appartenuto ad un boia assieme a un certo rasoio, l’accappatoio ha il potere di assorbire, all’istante, ogni brutto sogno.

Basta addormentarsi indossandolo e non si farà mai un sogno in cui, per esempio, sei messo alla gogna. Ma ormai è perduto. Perduto a Troia, almeno fosse a Rogno potrei cercare di andarlo a prendere. L’unica consolazione è che potrebbe tornare utile a qualcuno. Magari qualcuno che ne ha più bisogno.

Compreso tutto?

Guarda tutte le puntate di dizione sul canale e iscriviti per non perdere nemmeno una pillola! Se hai qualsiasi dubbio commenta il video su Youtube, alla puntata successiva ti risponderò.