REGOLA D'ORO DELLA DIZIONE

Le vocali atone hanno un solo modo di essere pronunciate

In una parola ci può essere più di una e, oppure più di una o, oppure ancora una e ed una o. Come applicare le regole, allora?

Come tutti sappiamo, le vocali che pongono dubbi rispetto alla chiusura o all'apertura sono due: la e e la o. Ma la parola perché, allora? La seconda e è chiaramente chiusa... ma la prima? In questo video è spiegato tutto, molto chiaramente:

L'immagine del video è un po' forte, ma ha una motivazione: ho iniziato a pubblicare video perché non potevo incontrarmi con i miei fantastici allievia causa del COVID, quindi ho deciso di renderlo protagonista della presentazione.

Qui di seguito riporto, per chi come me facesse un po' fatica a seguire i video, la spiegazione scritta di questa regola di dizione: la prima e imprescindibile.

All'interno di ogni parola, fosse anche lunga venti sillabe, c'è solamente una vocale tonica. Se prendiamo l'esempio citato nel video, la parola capitano può avere tre significati diversi a seconda che l'accento cada sulla quartultima, sulla penultima, sull'ultima vocale. quindi avremo:

  • càpitano: sono cose che càpitano;
  • capitàno: sì signor capitàno;
  • capitanò: Luigi Cadorna capitanò (peraltro in maniera pessima) l'esercito durante la prima guerra mondiale. Meno male che poi lo hanno sostituito con Armando Diaz.

Se scimmiottiamo il francese, possiamo mettere l'accento sempre sull'ultima sillaba, quindi Lorènzo Trombìni diventerà Lorenzó Trombinì. Tutte le vocali che non portano l'accento sono dette atone e... udite udite: vanno sempre pronunciate chiuse!

Quindi, tornando al dubbio posto in apertura di articolo, la parola perché avrà entrambe le e chiuse, proprio per il motivo che all'interno di ogni parola la vocale tonica è solamente una. Attenzione: è formalmente scorretto mettere l'accento su entrambe le vocali: l'accento va posizionato solamente sulla vocale tonica.

Alcune ovvietà sulla lingua italiana che ritengo utile specificare:

  • le consonanti non portano accento di alcun tipo;
  • le vocali i, o, u, in italiano, possono essere pronunciate solamente in in modo.

Guardatevi il video per ascoltare la pronuncia e, se vi piace, iscrivetevi al canale e donatemi un like, ma soprattutto: condividete!